ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE CON ALMENO TRE FIGLI MINORI

Pubblicato il 10 marzo 2022 • Comune

Ai sensi dell'art. 10 del D.Lgs n. 230 del 29/12/2021, che prevede l'istituzione dell'assegno unico e universale per i figli a carico, con effetto dal 01/03/2022, l'art. 65 della legge n. 448/98 è abrogato. Pertanto per l'anno 2022 l'assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori concesso dai Comuni è riconosciuto esclusivamente con riferimento alle mensilità di gennaio e febbraio.

La domanda per la concessione per il nucleo familiare è rivolta a tutti nuclei con almeno tre figli minori di anni 18 e una situazione economica (ISEE) non superiore a Euro 8.955,98.

 REQUISITI

Possono richiedere l'assegno:

i cittadini italiani;

i cittadini comunitari;

i cittadini extra UE in possesso di uno dei seguenti requisiti:
 - titolari di Permesso di Soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo (art.13 della Legge Europea n. 97 del 6 agosto 2013);

 - cittadini familiari di cittadino italiano, dell’UE o di soggiornante di lungo periodo non avente la cittadinanza di uno Stato membro, e titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente; 

 - cittadini con status di rifugiato politico;

 - cittadini apolidi;

 - cittadini titolari della protezione sussidiaria;
 - titolari di Permesso Unico Lavoro;
 - titolari di Permesso di Soggiorno per motivi di lavoro, solo per i cittadini dei Paesi: Tunisia, Marocco, Algeria, e Turchia (Accordi Euromediterranei).

PRESENTAZIONE DOMANDA E SCADENZA:

Le domande dovranno essere presentate, entro e non oltre il 31 maggio 2022  compilando il modulo scaricabile sul sito

o reperibile negli appositi espositori posti all'ingresso del municipio

 

ed inviate esclusivamente tramite posta elettronica all'indirizzo e-mail :  

info@comune.sorbolomezzani.pr.it

Il modulo deve essere accompagnato dai seguenti documenti:

- attestazione ISEE in corso di validità

- fotocopia delle coordinate bancarie o postali (IBAN)

- copia di un documento di identità valido di chi presenta la domanda

- solo per i cittadini extracomunitari, copia del titolo di soggiorno posseduto.

 La mancata presentazione dei documenti allegati comporterà l'esclusione dal beneficio.

Si informa che qualora l’attestazione ISEE presenti omissioni ovvero difformità, rilevate in esito ai controlli automatici dell’Agenzia delle Entrate, fra quanto dichiarato nella Dsu Isee e i dati presenti nel sistema informativo di Anagrafe Tributaria, il cittadino richiedente la prestazione, deve presentare una nuova attestazione ISEE priva di omissioni ovvero difformità.

Circolare_numero_27_del_18-02-2022-1

DOMANDAnucelo