Incentivi al fotovoltaico

Ultima modifica 10 febbraio 2021

Il Decreto FER1 (D.M. 04/07/2019) ha reintrodotto gli incentivi al fotovoltaico per impianti di potenza  >20 kW, da soli o installati in sostituzione di coperture con rimozione di amianto.

ll funzionamento di questi incentivi è però ben diverso da quello del “vecchio” Conto Energia

sono incentivati solo gli impianti di potenza superiore a 20 kW (in pratica sono esclusi tutti gli impianti domestici che, in genere, hanno potenza inferiore).

gli impianti incentivati sono suddivisi in gruppi a seconda della tipologia. Gli impianti fotovoltaici possono rientrare in 2 gruppi:

  • gruppo A – Fotovoltaico di nuova costruzione di potenza superiore a 20 kW;
  • gruppo A-2 – Fotovoltaico di nuova costruzione installato in sostituzione di coperture con rimozione di amianto, di potenza compresa fra 20 kW – 1 MW..

l’accesso agli incentivi avviene in 2 step: gli impianti devono prima iscriversi nei Registri o alle Aste e solo successivamente possono fare richiesta di accesso agli incentivi. Per iscriversi nei Registri e alle Aste occorre partecipare ad appositi bandi emanati dal GSE. In particolare:

  • gli impianti con potenza tra 20 kW – 1 MW devono iscriversi nei Registri;
  • gli impianti con potenza superiore a 1 MW devono iscriversi alle Aste.

Sono previsti 7 bandi, con uscita tra il 2019 e il 2021. L’apertura del primo bando è prevista per il 30 settembre 2019

Ciascun bando rimarrà aperto per 30 giorni. La graduatoria sarà pubblicata dopo 90 giorni dalla chiusura del bando.

gli incentivi sono riconosciuti all’energia elettrica prodotta netta immessa in rete dall’impianto. Il valore dell’incentivo è stabilito a partire dalla Tariffa di Riferimento. La partecipazione ai bandi, necessaria per iscrivere l’impianto a Registri e Aste, prevede che il richiedente offra un ribasso su questa tariffa. I meccanismi incentivanti sono 2:

  • Tariffa Onnicomprensiva (TO)
  • Incentivo (I)
    e vengono erogati durante la vita utile dell’impianto (20 anni).

sono previste anche 2 tipologie di premi aggiuntivi, anche cumulabili fra loro. Si tratta di:

  • 12 €/MWh sull’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici installati in sostituzione di coperture di edifici e fabbricati rurali su cui è operata la completa rimozione dell’eternit o dell’amianto (Gruppo A-2, fino a 1 MW di potenza);
  • 10 €/MWh sull’energia prodotta da impianti di potenza inferiore a 100 kW realizzati su edifici, e autoconsumata in situ, a condizione che la quota di autoconsumo superi il 40% dell’energia prodotta netta.

La cumulabilità di tali premi è quindi possibile solo per impianti di potenza inferiore a 100 kW.

Per ulteriori informazioni si rimanda al portale GSE

Link: 

Manuali Operativi

Elenco Bandi previsti
Allegato formato JPG
Scarica